Tag Archives: luxury apartments Florence

Biennale Enogastronomica Fiorentina – Firenze dal 3 all’8 Novembre 2012

25 Oct

Dal 3 al 18 novembre la città di Firenze ospiterò nei suoi locali, ristoranti, piazze e palazzi strocii la BIENNALE ENOGASTRONOMICA FIORENTINA. Un calendario ricco di incontri, spettacoli, itinerari del gusto, mercati, degustazioni, aperitivi, cene e convegni, con un occhio particolare agli aspetti della solidarietà.

Oltre ai tanti eventi che giorno dopo giorno animeranno il programma della rassegna, per la sua intera durata, si svolgerà l’iniziativa UN PIATTO TIPICO AL RISTORANTE: nei ristoranti fiorentini la possibilità di riscoprire alcuni “piatti della memoria”, preparazioni e ricette legate alla tradizione culinaria cittadina in molti casi ormai introvabili.

Fra le iniziative torna anche IL GELATO DELLA BIENNALE, con alcuni dei più noti mastri gelatieri fiorentini riuniti nell’Associazione Gelatai in Piazza che saranno chiamati a realizare il “Gusto Biennale”: una nuova golosa creazione ispirata al periodo che potrà essere assaporata per tutta la durata della rassegna.


CALENDARIO EVENTI

SABATO 3 NOVEMBRE

LA BIENNALE SI PRESENTA 
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 12
Ingresso: gratuito
Incontro che inaugurerà la rassegna e la Casa della Biennale, quest’anno ospitata nelle suggestive sale dell’ex tribunale di Piazza San Firenze. Un luogo che, oltre alla presenza di un punto informazioni attivo per l’intera durata della rassegna, vedrà alternarsi un ricco calendario di incontri, degustazioni ed eventi aperti al pubblico.

LAMBRUSCO, UN PIACERE EFFERVESCENTE
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle ore 14 alle ore 22
Ingresso: 5 euro
L’Emilia-Romagna, regione ospite della Biennale 2012, porta a Firenze il vino simbolo della regione, il Lambrusco. Ad affiancarlo alcune delle specialità più tipiche della gastronomia emiliana.

IL MERCATALE DI FIRENZE
Dove: Piazza della Repubblica
Quando: dalle ore 
8 alle ore 20
Sbarca alla Biennale questo importante progetto di filiera corta, organizzato in collaborazione con Florens 2012, che rende possibile l’acquisto diretto di prodotti delle aziende agricole della provincia di Firenze e delle altre province toscane, spingendo alla riscoperta della stagionalità di frutta e verdura e dando certezza sulla provenienza territoriale.

DOMENICA 4 NOVEMBRE

STAFFETTA DEL GUSTO
Dove: per le vie di Firenze
Quando: dalle ore 11 alle ore 16
Partecipazione: 30 euro a persona
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

A pranzo in giro per la città con tappe in alcuni dei locali storici fiorentini – Pasticceria Sieni, Giannino in San Lorenzo, I Ghibellini, Trattoria Da Cesarino e La Bottega Del Cioccolato – inoltre incontri con produttori e artigiani del gusto. Ad accompagnare ciascuna le diverse soste i vini dell’azienda Querceto di Castellina di Castellina in Chianti.

TEATRALITA’ VIVALDI TRA CHIESA E OPERA
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 18.30
Ingresso: su invito
Concerto del Maestro Federico Maria Sardelli, fa parte del calendario della Biennale Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali, in programma a Firenze dal 3 all’11 novembre e organizzata da Florens 2012 

LUNEDI’ 5 NOVEMBRE

BIMBI IN PASTA
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 15
Ingresso: gratuito
Laboratorio per i più piccoli, con la guida di un pasticcere professionista i bambini potranno mettere le “mani in pasta” cimentandosi nella preparazione di biscotti e altre golosità. 

MARTEDI’ 6 NOVEMBRE

inVite: IL VINO, DALLA VIGNA AL BICCHIERE
Dove: 
Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 11
Ingresso: gratuito
L’Associazione inVite presenta un corso di formazione vinicola. Da gennaio ad ottobre 2013: per la prima volta in assoluto le lezioni in aula saranno alternate con incontri in cantina guidati dai produttori. A seguire degustazione con i vini delle cantine aderenti al progetto.

PANE E OLIO
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 17
Ingresso: gratuito

Degustazione di olio nuovo e pane toscano.

GOD SAVE THE WINE: THE GREAT WINE CAPITALS
Dove: Bernini Palace Hotel (Piazza San Firenze 29)
Quando: dalle ore 20
Ingresso: 20 euro (assaggi gratuiti)
Un appuntamento con assaggio di vini provenienti dalle nove Capitali mondiali del vino.

MERCOLEDI’ 7 NOVEMBRE

UTOPIA DI UN’IDEA: IL GELATO A CENA
Dove: 
Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 20
Ingresso: gratuito
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

Evento organizzato in collaborazione con l’Associazione Gelatai in Piazza, che raccoglie gli artigiani del gelato fiorentini autori del Gusto Biennale

APERITIVIAMO

Dove: nei locali aderenti
Quando: ora aperitivo
In alcuni dei locali della movida fiorentina una selezione di vini dell’azienda Ruffino accompagnerà l’aperitivo

GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE

DOLCI TENTAZIONI
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando:  dalle ore 15 alle ore 22
Ingresso: gratuito
(bicchiere con degustazione di tutti i vini: 5 euro)
Un appuntamento all’insegna dell’eccellenza che riunisce dolcezze vinicole e gastronomiche: vinsanti e vini passiti, cioccolato, prodotti di pasticceria e biscotteria che guiderà i visitatori in un goloso viaggio alla scoperta di alcune tra le specialità più tipiche del periodo. Nel corso dell’evento sarà inoltre possibile l’acquisto di tutti i prodotti in assaggio.

VENERDI’ 9 NOVEMBRE

IL MERCATO DEI SAPORI E DEI MESTIERI
Dove: Piazza Strozzi e Piazza della Repubblica
Quando: dalle ore 9 alle ore 20
Un grande mercato, organizzato da Claridea in collaborazione con Florens 2012, nelle due delle piazze più belle del centro storico fiorentino, proporrà una selezione di eccellenze enogastronomiche ed artigiane della tradizione toscana e non.

UNO CHEF AL MERCATO
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 16, 17 e 18
Ingresso: gratuito
Tre chef faranno la spesa fra i banchi del grande mercato allestito in Piazza della Repubblica, avvicendandosi subito dopo ai fornelli allestiti nella vicina Casa della Biennale. Al pubblico presente la possibilità di seguirli fra i banchi, e di assaggiarne le creazioni improvvisate con grande maestria.

WINE READINGS
Dove: Sala d’Arme di Palazzo Vecchio (Piazza della Signoria)
Quando: ore 20
Ingresso: gratuito
Lettura di brani a tema vinicolo da parte dell’attrice e conduttrice televisiva Gaia Nanni, con interventi scherzosi di Leonardo Romanelli e Andrea Gori. A seguire aperitivo offerto dall’azienda Cecchi di Castellina in Chianti 

SABATO 10 NOVEMBRE

IL MERCATO DEI SAPORI E DEI MESTIERI
Dove: Piazza Strozzi e Piazza della Repubblica
Quando: dalle ore 9 alle ore 20
Un grande mercato, organizzato da Claridea in collaborazione con Florens 2012, abbraccerà due delle piazze più belle del centro storico fiorentino, proponendo una selezione di eccellenze enogastronomiche ed artigiane della tradizione toscana e non. Fino a domenica 11 novembre.

FLORENCE WINE EVENT
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle ore 11 alle ore 22
Ingresso: 10 euro (drink card 10 assaggi)
Il Florence Wine Event  affianca alla sua tradizionale edizione estiva un appuntamento realizzato ad hoc, con una selezione  di aziende  e consorzi rappresentativi  del mercato attuale. Viaggio tra diverse regioni italiane con  produttori  tradizionali di qualità, biologici e biodinamici.

DEGUSTIBOOKS
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle 12.30
Ingresso: gratuito
Evento che riunisce i buoni libri, il buon cibo e il buon vino, per raccontare i primi attraverso le migliori produzioni alimentari ed enologiche e viceversa: in occasione della Biennale un format speciale con incontri che vedranno coinvolti contemporaneamente scrittori, produttori vinicoli e chef ai fornelli.

ESPERTO VS APPASSIONATO:
LA GIURIA POPOLARE RISCRIVE LE GUIDE DI SETTORE
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 18.30
Ingresso: gratuito

(Posti limitati, prenotazione obbliatoria a marketing@chianticlassico.com)
Il Consorzio Vino Chianti Classico propone una degustazione bendata di otto Galli Neri da poco recensiti nelle principali guide di settore: a giudicarli una giuria popolare di appassionati pronti a dire la loro in uno scherzoso “processo alle guide”, con l’obiettivo di fare incontrare critica e pubblico confrontando i giudizi di uno e dell’altro. 

BEER JAZZ:
CHIHIRO YAMANAKA TRIO IN CONCERTO

Dove: Pinocchio Jazz – Circolo Vie Nuove
(Viale Giannotti 13)

Quando: dalle ore 21
Ingresso: euro 13 (ridotto studenti: 10)
Una serata speciale dedicata al connubio birra e musica allestita nella prestigiosa cornice del Pinocchio Jazz, uno dei festival musicali di settore più conosciuti a livello nazionale. Sul palco il Trio guidato da Chihiro Yamanaka, virtuosa pianista giapponese di fama internazionale, che presenterà al pubblico una selezione del suo repertorio. Ogni spettatore riceverà in omaggio un bicchiere di birra artigianale offerta dal birrificio Brutondi Lucca.

DOMENICA 11 NOVEMBRE

FIRENZE TRA TAVOLA E STORIA
Dove: in giro per la città
Quando: dalle ore 10.30 alle ore 12.30
Partecipazione: gratuita
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

Insolito percorso a piedi con tappe presso statue, lapidi e iscrizioni che ricordano personaggi legati alla cultura della buona tavola, accompagnate da letture da parte di Stefano Mascalchi e aneddoti raccontati da Leonardo Romanelli. Ritrovo alle 10.15 presso la Casa della Biennale (Complesso di San Firenze, ex Tribunale, Piazza San Firenze)

IL MERCATO DEI SAPORI E DEI MESTIERI
Dove: Piazza Strozzi e Piazza della Repubblica
Quando: dalle ore 9 alle ore 20
Un grande mercato, organizzato da Claridea in collaborazione con Florens 2012, abbraccerà due delle piazze più belle del centro storico fiorentino, proponendo una selezione di eccellenze enogastronomiche ed artigiane della tradizione toscana e non. 

FLORENCE WINE EVENT
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle ore 11 alle ore 22
Ingresso: 10 euro (drink card 10 assaggi)
Evento vinicolo ormai storico nel panorama fiorentino, affianca alla sua tradizionale edizione estiva un appuntamento realizzato ad hoc, con una selezione  di aziende  e consorzi rappresentativi  del mercato attuale. Un viaggio tra diverse regioni italiane con  produttori  tradizionali di qualità, biologici e biodinamici.

DEGUSTIBOOKS
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle 12.30
Ingresso: gratuito
Evento ormai consolidato nel panorama fiorentino che riunisce i buoni libri, il buon cibo e il buon vino, per raccontare i primi attraverso le migliori produzioni alimentari ed enologiche e viceversa: in occasione della Biennale un format speciale con incontri che vedranno coinvolti contemporaneamente scrittori, produttori vinicoli e chef ai fornelli.

LUNEDI’ 12 NOVEMBRE

IL PRANZO DI SOLIDARIETA’
Dove: mensa di Piazza SS. Annunziata
Appuntamento benefico organizzato per i bisognosi della Caritas Firenze. I ragazzi dell’Istituto Alberghiero IPSSAR Buontalenti di Firenze prepareranno un pranzo speciale per gli ospiti della mensa di Piazza SS. Annunziata.

LA NUOVA GRAPPA RUFFINO SI SVELA
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 21

Ingresso: gratuito
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

Presentazione della Grappa Invecchiata Riserva Ducale Oro, selezione di pregiata grappa Berta affinata in botti di Riserva Ducale Oro proposta in un insolito connubio con l’eccellenza del gelato della Gelateria de’ Medici di Firenze.

MARTEDI’ 13 NOVEMBRE

IL BRUNELLO SI RACCONTA
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 18.30

Ingresso: gratuito
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

Una delle denominazioni vinicole italiane più prestigiose, famosa a livello internazionale, si presenta al pubblico con una degustazione dell’ultima annata in commercio. Saranno i rappresentanti di alcune significative aziende di Montalcino a raccontare al pubblico il Brunello attraverso la descrizione del suo territorio, il lavoro in vigna ed in cantina e svelando aneddoti e curiosità di questo straordinario emblema vinicolo.

MERCOLEDI’ 14 NOVEMBRE

APERITIVIAMO
Dove: nei locali aderenti
Quando: ora aperitivo
In alcuni dei locali più gettonati della movida fiorentina una selezione di vini dell’azienda Ruffino accompagnerà l’aperitivo

GIOVEDI’ 15 NOVEMBRE

LA STORIA NEL BICCHIERE
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 18.30

Ingresso: gratuito
(prenotazione obbligatoria a: prenotazioni@biennaleenogastronomica.it
indicando nome e recapito telefonico)

Dieci storici produttori, provenienti dalle zone vinicole più importanti della regione, presenteranno una vecchia annata scelta tra quelle nate da vendemmie difficili ma di grande qualità.

VENERDI’ 16 NOVEMBRE

IL MUGELLO VA IN CITTA’
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle ore 10 alle ore 22
Ingresso: gratuito
Mostra-mercato dedicata ai prodotti enogastronomici tipici del Mugello, una delle zone montane della provincia di Firenze più ricche di fascino e storia: dal Marrone di Marradi ai formaggi della tradizione locale, e poi salumi, miele ed altre eccellenze di questo fantastico territorio, che racchiude Scarperia, Vicchio, Borgo San Lorenzo, Marradi, Firenzuola ed altri meravigliosi borghi.

DISFIDA DEL PESCE: TOSCANA E SUD ITALIA A CONFRONTO
Dove: Ristorante I Cinque Sensi (Via Pier Capponi 3a/r)
Quando: pranzo e cena
Costo: 40 euro (prenotazione: 055.5000315) 
Un menu realizzato ad hoc per una scherzosa disfida giocata in tavola, che vedrà alternarsi a pranzo e cena preparazioni a base di pesce della tradizione toscana con piatti provenienti dalle regioni del Sud Italia.


SABATO 17 e DOMENICA 18 NOVEMBRE

FERMENTO BIRRA SHOW
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: dalle ore 14 alle ore 23.30
Ingresso: gratuito
Evento dedicato alla birra artigianale italiana, con banchi di degustazione con birra alla spina e in bottiglia. Saranno presentate le migliori etichette toscane e nazionali, assieme ad una selezione di prodotti gastronomici locali tesi a valorizzare l’abbinamento birra-cibo.

OLIO CHE PASSIONE!

Dove: nelle aziende aderenti
Un appuntamento organizzato in collaborazione con il Consorzio Olio DOP Chianti Classico e il Consorzio Chianti Colli Fiorentini che coinvolgerà numerose aziende dell’area fiorentina, con possibilità di visite ed eventi di degustazione. Dettagli programma: www.chianticlassico.com e www.chianti-collifiorentini.it

APPENDICE

LUNEDI’ 19 NOVEMBRE

SALUTANDO LA BIENNALE
Dove: Complesso di San Firenze (ex Tribunale, Piazza S. Firenze)
Quando: ore 15
Ingresso: su invito
Appendice al calendario ufficiale della Biennale: i ristoratori protagonisti dell’iniziativa “Un piatto tipico al ristorante” saranno premiati nel corso di una cerimonia ufficiale, con un arrivederci al 2014!

Per approfittare di questi straordinari appuntamenti, non c’è cosa migliore che affittare un appartamento o una villa nella bellissima campagna Toscana. Ludovico Pieri e Susi Bottai, sotto le insegne di Vacavilla, offrono una vasta selezione di alloggi privati per vacanza in Toscana e nelle zone turistiche più belle d’Italia. Locazioni turistiche settimanali o per pochi giorni. Vacavilla può in ogni caso offrirvi i migliori prezzi di mercato.

http://www.vacavilla.com

info@vacavilla.com

Contattateci, il nostro impegno è trovare la miglior soluzione per farvi trascorrere le migliori vacanze.

Advertisements

Caffè Marconi in Marina di Pietrasanta (Versilia) – The Original Pane Arabo Pizza

6 Sep

Caffè Marconi was born more than 40 years ago in Forte dei Marmi, in Marconi square, where every Sunday there is the famous Forte dei Marmi Market.

Few months ago, Misses Rosa and her daughter Patrizia decided to move their famous Caffè Marconi to Marina di Pietrasanta, in Giosuè Carducci street at the 149. The  new location is very close to the Twiga beach, few steps from some of the more famous Versilian beaches.

This summer I went there, discovering the Caffè Marconi  their Specialità: the Pane Arabo Pizza. It is simply fantastic.

The Pane Arabo is a stuffed focaccia invented in 1977 by Misses Rosa and her Husband when the Caffè Marconi was in Forte dei Marmi. Now the Pane Arabo Pizza is one of the more popular pizza. There is no pizzeria in Italy which does not have the pane arabo  in its pizza menu.

The original recipe contains tomato, green salade, ham and cream cheese. The secrets of Misses Rosa are two: the special cream cheese (fantastic) and the dough.

Today you can eat this special and tasting pizza on the nice terrace of Caffè Marconi, drinking a fresh bier at a very good price.

Some friends of mine also tasted the other kind of pizza prepared by Caffè Marconi, and they loved also them.

So if you wish to enjoy the best and the original Pane Arabo pizza goes to Caffè Marconi in Marina di Pietrasanta. Rosa and Parizia will be happy to welcome you.

Vacavilla offers the best rentals’ apartments and villas  in Versilia, and in the best Tuscany locations. On the beach or in the countryside and also in the cities of arts (Florence, Lucca, Siena, San Gimignano). Luxury and  charming rentals, weekly or short breaks. Call Susy or Ludovico they will help you to find the best holiday home for your needs, to realize your vacation dreams.

http://www.vacavilla.com

 

Florence in Tuscany: 2013 cycling World Road Championship

26 Apr

To better appreciate the beauty of a territory, it has to be enjoyed and savour it slowly, guided by the protracted cycles of Nature. There are those who love long walks immersed in nature and others who prefer bustling city streets, country roads or curving, up and downhill mountain routes. These and more can be found in Tuscany, home to the much-loved sports and tourism itineraries that the world’s great cycling champions will travel in the 2013 World Road Championships to be held in the region from September 21 to 29, 2013.

Eleven itineraries in breathtaking backdrops, like Tuscany’s many art and monumental cities and its wild nature and enchanting countryside, are the same routes that Tuscany’s greatest cycling champs raced and trained on:  Gino Bartali, Fiorenzo Magni, Gastone Nencini, Franco Ballerini, and Paolo Bettini. These are itineraries that are part of the history of Italian cycling, but they are also representative of the beauty, uniqueness, culture and history of the Tuscany region. Thus, those who decide to visit Tuscany can choose from: an itinerary from the World Road Championships, a trekking tour through the country, a mountain-biking tour in the mountains, and even a motorcycle tour along the region’s winding country roads. Cycling aficionados and lovers of slow travel alike will be able to visit and experience several stretches of the 2013 world championship routes.

The 2013 World Road routes travel through Florence, Lucca, Pistoia and Montecatini Terme, some of the most beautiful cities in Italy, that helped to build the region’s decades-long cycling tradition. A region rich in natural and varied treasures, difficult slopes, uphill stretches and long sprints and trajectories on flatlands: all of this is sure to please any cycling-lover, especially the world’s best.

Several events have been organized to pay homage to Tuscany’s great cyclists. The first event was held on September 22, during which the female team, Donna Elite, raced along the same route that was used in 1870 for the National Cycling Championships. Cyclists pedalled for 36.10km, from Piazza Duomo to Pistoia and raced to the finish line in Florence’s Mandela Forum. On September 24, the Men’s Under 23 individual race also took to the route.

The Men’s Elite Team raced the most spectacular routes of all on September 29, which started along the imposing unique medieval walls of Lucca and finished in Florence. Cyclists raced for 267km, 59km of which uphill, through Montecatini Terme and Pistoia (it is the same route that the world champs will race along in 2013!). Perhaps the most difficult stretch is the uphill climb in Montecatini Alto (circa at the 30km), followed by San Baronto stretch (circa at the 50km), and continues the stretch made famous by Franco Ballerini. Finally, the route enters the Florence area, which is characterized by a uphill climbs at every curve, like those in Fiesole and on via Bolognese (at 590m and at a max. 19.4 percent inclination).

From  Lucca to  Montecatini Terme and the climb up to Vico until the  Valdinievole and Valle di Bisenzio, there are several occasions to pedal stretches of the route that will bring the cycling world to Tuscany in 2013: 11 races on 11 itineraries that can be experienced by cycling tourists who seek the high emotions like the cycling greats of Tuscany’s past. All of this and more can be yours… in Tuscany.
To enjoy the Cycling World Road championship, don’t way: book a villa, or an apartment in Florence, in Lucca or in any other part of Tuscany-

Vacavilla offers a wide and selected range of self catering holiday homes. Vacavilla handpicks all the properties presented in its own portfolio, in the Tuscany countryside, near to Lucca, Montecatini, Pistoia, Florence but also siena.

An Indipendent villa, or a luxury apartment with swimmingpool; choose the more suitable solution for your holidays. Send an e-mail or contact us by phone.

Ludovico Pieri

ludovico.pieri@vacavilla.com

http://www.vacavilla.com

 

 

 

 

75° Maggio Musicale Fiorentino 2012

12 Apr

75° Festival del Maggio Musicale Fiorentino: a Firenze, dal 4 maggio al 10 giugno 2012, dedicato al tema de Il Viaggio – Dalla Mitteleuropa al Sudamerica: più di 90 eventi in 5 settimane (38 giorni); tutti i giorni un’offerta musicale; 200 ospiti, 42 istituzioni e 23 luoghi coinvolti a Firenze; 6 prime assolute; 2 prime italiane. Un festival che propone al suo pubblico ogni giorno un’offerta culturale vivace e multidisciplinare: Opere, Balletti, Concerti, Maggio Mostre, Maggio Convegni, Maggio Cinema, Maggio Libri, Maggio Contemporanea, Maggio Bimbi, Maggio Teatro, Maggio Parole, Maggio nel Chiostro, Maggio Etnico, Maggio Arte, Maggio Incontri, Maggio Scuole, Prove Aperte, Workshops  …e molto di più!

A 500 anni dalla morte di Amerigo Vespucci (1454 – 1512); 400 anni dalla morte di Giovanni Gabrieli (1557 – 1612); 150 anni dalla nascita di Claude Debussy (1862-1918); 150 anni dalla costruzione del Teatro Comunale (1862); 100 anni dalla morte di Giulio Ricordi (1840 – 1912); 20 anni dalla morte e 100 dalla nascita di John Cage (1912-1992); 20 anni dalla morte di Olivier Charles Messiaen (1908 – 1992); 60 anni di Wolfgang Rihm (1952); 50 anni di Massimo Bartolini (1962); 25 anni di Tempo Reale (1987); 25 anni di Amici del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (1987); 20 anni di Contempoartensemble (1992); 10 anni di Rete Toscana Classica (2002).

Moltissime le novità di quest’anno:
– una lectio magistralis come cerimonia di inaugurazione sul tema del viaggio;
– un vero e proprio festival capace di offrire più spettacoli ogni giorno;
– il debutto del Maestro Zubin Mehta nel Rosenkavalier di Richard Strauss;
– il grande ritorno della prosa all’interno del cartellone del Festival con la co-produzione con il Teatro della Pergola;
– il manifesto e una performance a cura di un grande artista contemporaneo;
– Question Time, il coinvolgimento del pubblico a confronto con gli autori dello spettacolo;
– un workshop per giovani musicisti, per coinvolgerli nella magia della costruzione di un’opera nuova;
– i giovani sempre più coinvolti, sia come interpreti e protagonisti (con il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, la Scuola di Musica di Fiesole, l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, Maggio Fiorentino Formazione) sia in MAGGIO ARTE che in MAGGIO BIMBI, sia come pubblico, in 11 spettacoli dedicati a loro;
– sempre più spazio alla musica contemporanea, con la pima assoluta di Silvia Colasanti e numerosi appuntamenti insieme a Fabbrica Europa, Tempo Reale, all’ORT, Contempoartensemble, l’Homme Armé, e molto di più;
– il grande Barocco con Fabio Biondi che dirige l’Israel in Egypt HWV 54 di Georg Friedrich Händel;
– Il Maggio si allarga in città e avvia l’iniziativa MAGGIO nel CHIOSTRO, presso il chiostro di San Lorenzo;
– Un ponte culturale che lega Firenze al Sud America;
– Una mostra ed un volume;
– Maggio i-TECH con print@home, dirette via streaming, sopratitoli su smartphones e tablets, una trasmissione radio dedicata, sempre più spazio sui social networks

Un’anteprima del festival quest’anno si avrà con ‘aspettando il Maggio’, che parte con le esibizioni in città della banda dell’Arma dei Carabinieri ed il loro concerto finale al Nuovo Teatro (giovedì 3 maggio, ore 17.00), a seguire la cerimonia di inaugurazione del 75° Festival del Maggio Musicale Fiorentino, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Firenze, con lectio magistralis di Alberto Arbasino e Miguel Rojas Mix (venerdì 4 maggio, ore 11.00), alle Prove aperte & Question time, ‘guarda la prova e chiedi agli autori’ (martedì 24 aprile, ore 17.00 al Teatro Comunale per Der Rosenkavalier; sabato 12 maggio, ore 16.00 al Teatro della Pergola per The Four Temperaments e Verklärte Nacht, giovedì 17 maggio ore 17.00 al Teatro Goldoni per La metamorfosi), fino a La costruzione di un’opera nuova, il workshop aperto a giovani musicisti per coinvolgerli nella magia della costruzione di un’opera nuova: La metamorfosi di Silvia Colasanti ed ancora il cinema con aperitivo all’Odeon Bistrot e playlist a tema a cura dei dj di Rete Toscana Classica.

Dopo alcuni anni si è voluta riprendere la tradizione di affidare ad un artista, noto e rappresentativo per l’arte contemporanea, il compito di proporre un’idea ed un’immagine simbolo per la copertina del numero unico e dell’intero festival. L’artista prescelto è il toscano Massimo Bartolini (classe 1962) con Ballad, (for a tree).
“Ho sentito il bisogno di riprendere questa tradizione così innovativa e unica”, afferma la Sovrintendente Francesca Colombo. “Il Teatro del Maggio è stato il teatro in Italia a comprendere nelle proprie attività pittori, scultori e artisti contemporanei. È dovere di chi gestisce un teatro così prestigioso, valorizzare la sua storia e investire sul contemporaneo”. All’opera è stata abbinata un’esecuzione, nella sezione MAGGIO CONTEMPORANEA: proprio in sintonia con il progetto di Massimo Bartolini presso il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze sabato 2 giugno ore 19.00, il saxofonista Edoardo Marraffa darà nuovamente vita alla sequenza dell’installazione, alla presenza dell’autore.

Il tema del viaggio dalla Mitteleuropa traghetterà il Teatro, interpreti e spettatori, dal festival all’importante tournée in Sud America (7-21 agosto 2012), nell’anno delle celebrazioni vespucciane, in occasione dei 500 anni dalla morte dell’esploratore fiorentino (1454 – 1512). Le commistioni fra vecchio e nuovo mondo sono numerose, per repertori e generi musicali proposti, attraverso contaminazioni e diverse declinazioni della parola ‘Maggio’, come in MAGGIO LIBRI, MAGGIO CINEMA, MAGGIO PAROLE, MAGGIO ETNICO, eventi ed incontri per parlare dell’Europa e del nuovo mondo in un tutt’uno di ispirazioni e suggestioni musicali e culturali.

Eventi di ogni tipo, a teatro e fuori del teatro: quest’anno sono state ancor più consolidate e amplificate le collaborazioni con importanti realtà del territorio, da Fabbrica Europa, l’Homme Armé, Tempo Reale, Contemporartensemble, il Conservatorio Luigi Cherubini, l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, la Scuola Musicale di Fiesole, l’Orchestra della Toscana, Amici della Musica, FLOG musica di popoli, l’Università degli Studi di Firenze,  la Fondazione Palazzo Strozzi, il Gabinetto Vieusseux, gli Amici del Teatro del Maggio, Maggio Fiorentino Formazione, la Biblioteca e la Caffetteria delle Oblate, Caffè Gucci, Caffè alle Murate, Caffè Paszkowski, la Biblioteca Medicea Laurenziana e la Chiesa di San Lorenzo, il Cinema Odeon, il Teatro della Pergola, l’Opera di Santa Maria del Fiore, Fondazione Sistema Toscana, Fondazione Carlo Marchi, Casa Editrice Giunti, Casa Editrice Olschki, Lyceum Club Internazionale Firenze, ed altre ancora.

E nuove declinazioni del festival hanno trovato una collocazione nel fitto calendario di eventi, come ad esempio MAGGIO nel CHIOSTRO (5 appuntamenti, ogni lunedì alle ore 21.00, presso il Chiostro di San Lorenzo, con diversi ensembles rappresentativi dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino), MAGGIO ETNICO e MAGGIO CONTEMPORANEA.

All’interno del Festival ritorna il teatro di prosa con Viviani Varietà, poesie, parole e musiche del Teatro di Varietà di Raffaele Viviani, messo in prova nel 1929 sul piroscafo Duilio in viaggio da Napoli a Buenos Aires, con Massimo Ranieri per la regia di Maurizio Scaparro, in una coproduzione con il Teatro della Pergola, in prima assoluta al Teatro della Pergola sabato 9 giugno e domenica 10 giugno ore 15.45.

Una novità è nell’edizione 2012 l’appuntamento MAGGIO ETNICO: il Nuovo Teatro dell’Opera offrirà la cornice per La notte del tango, Grande Orchestra di tango, di Juan José Mosalini (considerato l’erede di Astor Piazzolla), in collaborazione con, FLOG – Musica dei Popoli, mercoledì 23 maggio ore 21.30.

Il 75° Festival del Maggio Musicale Fiorentino (4 maggio – 10 giugno 2012) inaugurerà con Der Rosenkavalier di Richard Strauss (4 – 11 maggio 2012), opera andata in scena per la prima volta il 26 gennaio del 1911. La regia vedrà il ritorno di Eike Gramss (già autore a Firenze d’una felice edizione del Ratto del Serraglio di Mozart), sul podio, immancabile, il Direttore Principale Zubin Mehta, al suo debutto nel Rosenkavalier e che nel 2012 celebra 50 anni dal debutto sul podio fiorentino. Le scene sono affidate a Hans Schavernoch, i costumi a Catherine Voeffray, le luci a Manfred Voss, il cast contempla Angela Denoke, Kristinn Sigmundsson, Caitlin Hulcup, Eike Wilm Schulte, Sylvia Schwartz, Ingrid Kaiserfeld, Niklas Björling Rygert, Anna Maria Chiuri, Pawel Izdebski, Alexander Kaimbacher, Kurt Azesberger, Marcus Pelz, Celso Albelo, Sabrina Testa, Elisa Fortunati, Raffaella Ambrosino, Jennifer O’Loughlin, Saverio Fiore.

Segue, come da tradizione, un’opera commissionata appositamente per il Maggio, La metamorfosi (tre recite dal 22 al 25 maggio), della giovane compositrice italiana Silvia Colasanti, ed ispirata all’omonimo testo di Franz Kafka, pubblicato nel 1915. A dirigere l’Orchestra ed il Coro del Maggio Musicale Fiorentino è Marco Angius, che l’anno scorso diresse L’Italia del destino, regia, scene, costumi, luci e ideazione video sono a cura del regista fiorentino Pier’Alli, al suo debutto al Maggio Musicale Fiorentino, il cast annovera Edoardo Lomazzi, Laura Catrani, Gabriella Sborgi, Tiziana Tramonti, Stefano Consolini, Daniele Zanfardino, Roberto Abbondanza, Michael Leibundgut.

A distanza di pochi giorni, dal 31 maggio al 5 giugno, andranno in scena i due capolavori del compositore ungherese Béla Bartók:Il mandarino meraviglioso (iniziato nel 1918 e rappresentato per la prima volta nel 1926) e Il Castello del Duca Barbablù (la cui prima stesura risale al 1911 e poi eseguito nel 1918) diretti da Zsolt Hamar, si tratta di una co-produzione con il Saito Kinen Festival, con la regia e coreografia di Jo Kanamori.

All’interno di questo percorso che attraversa Austria, Germania, Boemia ed Ungheria, in un repertorio ispirato agli eventi d’inizio XX secolo, si incardinano le creazioni di MaggioDanza: la prima incastonata nel Mandarino meraviglioso, la seconda in occasione di The Four Temperaments, I quattro temperamenti (17 – 20 maggio al Teatro della Pergola) con la coreografia di George Balanchine, su musica di Paul Hindemith, seguito da Verklärte Nacht, Notte trasfigurata, con la coreografia di Susanne Linke, su musica di Arnold Schönberg, sul podio,a dirigere l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, David Garforth.
__________________________________________________

Undici sono i concerti nelle varie location di questo festival, a partire dal primo, il 5 maggio, presso il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, con Radu Lupu al pianoforte, ad eseguire i Quattro Improvvisi op. 142 D 935 di Franz Schubert,  Preludio, Corale e Fuga di César Franck  e la Sonata in la minore op. 42 D 845 di Franz Schubert, in collaborazione con gli Amici della Musica Firenze Onlus, che perpetuano la collaborazione con il Festival, una tradizione che affonda le sue radici nel 1933, anno di fondazione del Festival, uno dei più antichi in Europa. Gli Amici della Musica ritornano dunque nel Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, affiancando il Maggio Musicale Fiorentino, dopo il successo del concerto di András Schiff del 27 dicembre 2011.

Il 10 maggio, sempre al Nuovo Teatro Zubin Mehta dirige il Coro e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino in una serata che si intersecherà con la manifestazione The State of the Union (Firenze, Palazzo Vecchio, 9 – 12 maggio), organizzato dall’European University Institute. Il programma intende ricordare le musiche del ‘nuovo mondo’, da le Bachianas Brasileiras n. 9, per solo coro di Heitor Villa-Lobos, a seguire le Variaciones Concertantes op. 23 di Alberto Ginastera, fino ad arrivare alla Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95 Dal nuovo mondo di Antonín Dvorák.

Domenica 13 maggio si rinnova alla Stazione Leopolda la collaborazione con Contempoartensemble, Fondazione Fabbrica Europa, L’Homme Armé e Tempo Reale in Four. A night with John Cage, in occasione del centenario della nascita e del ventennale della morte di John Cage (1912-1992).

Martedì 15 maggio, presso la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, il concerto di Piero Monti e del Coro si innesta nella sedicesima edizione di O flos colende (21 marzo – 15 settembre 2012) e propone musiche di Giovanni Gabrieli, In occasione dei 400 anni dalla morte del compositore.

Mercoledì 16 maggio al Piccolo Teatro La quarta parte della terra si propone come un omaggio ad Amerigo Vespucci nel 500° anniversario della morte, al violoncello Francesco Dillon, al Pianoforte Emanuele Torquati, contributi video di Luca Di Pierro e Gaston Solnicki, musiche di Heitor Villa-Lobos, Alberto Ginastera, Maria Cecilia Villanueva, Martin Bauer, Carlos Guastavino, Astor Piazzolla. Sempre al Piccolo Teatro il Quartetto Bennewitz eseguirà l’integrale dei Quartetti per archi di Bartók, domenica 27 maggio.

La collaborazione con il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, la Scuola di Musica di Fiesole, l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola si rinnova nella Maratona Debussy, al Piccolo Teatro martedì 29 maggio e mercoledì 30 maggio, con la presentazione di Jacqueline Risset, al pianoforte Pietro Beltrani, Dario Bonuccelli, Marlene Fuochi, Giovanni Nesi, Cesare Pezzi.

I 60 anni del compositore Wolfgang Rihm verranno celebrati mercoledì 6 giugno al Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze con l’ Orchestra della Toscana, diretta da Daniel Kawka, che, con il baritono Leigh Melrose eseguirà la prima italiana di Der Maler träumt per baritono e orchestra; seguirà un’altra prima italiana Pelleas und Melisande op. 5 di Arnold Schönberg versione per orchestra da camera di Cliff Colnot.

Contempoartensemble celebrerà i primi vent’anni giovedì 7 giugno, al Teatro Goldoni, con Mauro Ceccanti sul podio, al violino Duccio Ceccanti, al violoncello Vittorio Ceccanti, presentati da  Michele Dall’Ongaro eseguiranno Auguri per i lustri futuri di Henri Pousser  (2007), Concerti Grossi all’ara degli Ulivi n. 4 di Sylvano Bussotti (2002), Vingt ans après… di Michele Dall’Ongaro (2012), Curve with plateau di Jonathan Harvey (1982), la prima assoluta Música para Manuel de Falla di Mauricio Sotelo Cripta (2012).

Venerdì 8 giugno, al Piccolo Teatro,  Die lange Nacht, un concerto con voce recitante e Musik-Film in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana: direttore Mario Ruffini, chitarra Ganesh del Vescovo, clavicembalo Rossella Giannetti, voce recitante Sandro Lombardi con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, in programma Piccola musica notturna di Luigi Dallapiccola,  Serenata in sol maggiore K 525 Eine kleine Nachtmusik di Wolfgang Amadeus Mozart,  La ritirata notturna di Madrid dal Quintetto in do maggiore G. 453 (versione per orchestra di Mario Ruffini) di Luigi Boccherini, In nocte secunda di Carlo Prosperi Recitativo “Nun ist der Herr zur Ruh gebracht” e Coro “Wir setzen uns mit Tränen nieder” dalla Matthäus-Passion BWV 244 (versione per orchestra di Mario Ruffini) di Johann Sebastian Bach con Musik-Film a cura di Tobia Pescia, Leandro Picarella, Massimo Becattini, Pier Paolo Pasolini.

Accanto ai numerosi appuntamenti dedicati alla musica contemporanea non poteva mancare un evento dedicato alla musica barocca, con  Israel in Egypt HWV 54, oratorio per soli, coro e orchestra di Georg Friedrich Händel, a chiudere il festival il 10 giugno, presso il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze. A dirigere l’ Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino ed i solisti (i soprani Lenneke Ruiten, Maria Costanza Nocentini, il contralto Sonia Prina, il tenore Marius Roth Christensen, i bassi Ugo Guagliardo e Christian Senn) è stato chiamato Fabio Biondi.

Un appuntamento fuori festival creerà una liaison fra il 75° Festival del Maggio Musicale Fiorentino e The Tuscan Sun Festival 2012: martedì 12 giugno Eugene Kohn, sul podio dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, dirigerà un concerto che avrà per protagonisti il soprano Angela Gheorghiu ed il tenore Saimir Pirgu.

MAGGIO MOSTRE: presso il Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, durante gli orari degli spettacoli sarà possibile visitare la mostra Dissonanze e consonanze pittoriche e musicali al Maggio Guttuso-Scialoja-Vlad 1948-1951 a cura di Moreno Bucci, dal 7 maggio al 10 giugno. In occasione dell’inaugurazione della mostra verrà presentato il volume di Moreno Bucci, I disegni del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Inventario – II (1943-1953) (Fondazione Carlo Marchi – Leo S. Olschki Editore, 2012), lunedì 7 maggio ore 17.30.

MAGGIO CINEMA: tutti gli appuntamenti di Maggio Cinema sono ad ingresso gratuito, al Cinema Odeon, ogni mercoledì alle ore 18.00, Cinema con aperitivo all’Odeon Bistrot e playlist a tema a cura dei dj di Rete Toscana Classica (Il processo di Orson Welles 1962, mercoledì 9 maggio, Lezioni di tango di Sally Potter del 1997, mercoledì 16 maggio, The New World di Terrence Malick del 2006, mercoledì 30 maggio, Delitti e segreti (Kafka) di Steven Soderbergh del 1991, mercoledì 6 giugno.

MAGGIO CONVEGNI: Firenze ricorda Olivier Messiaen nel ventennale della scomparsa, Convegno internazionale ideato da Maria Grazia Beverini Del Santo. Comitato scientifico: Jürgen Maehder (Presidente), Eleonora Negri, Irene Weber Froboese, in collaborazione con Lyceum Club Internazionale di Firenze, l’Ambasciata di Francia in Italia, l’IFF-Institut Français Firenze, la Fondazione Il Fiore, gli Amici del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Lyceum Club Internazionale di Firenze, Palazzo Giugni – via Alfani, 48, sabato 2 giugno ore 11.00 e ore 15.30.

Otto le presentazioni di MAGGIO LIBRI, ambientate in alcuni dei Caffè Letterari più noti in città, dal Caffè letterario delle Murate, al Caffè delle Oblate, al Gucci Caffè, al Caffè Paszkowski. Gli autori, da José Sasportes a Roman Vlad, da Misha Aster a Antonio e Carlo Calabrò, dal Alberto Mattioli a Stefano Baia Curioni, da Martha Canfield a Giulio Schiavoni, verranno interrogati di volta in volta da diversi moderatori. Legato alla letteratura per l’infanzia è Giunti al Punto per MAGGIO BIMBI, con diversi appuntamenti, ad iniziare dalla presentazione de Il cavaliere della rosa di Elisa Prati, illustrazioni di Simona Bursi, un libro per ragazzi ideato da Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Giunti alle Letture musicali suggerite per promuovere il 75° Festival del Maggio Musicale Fiorentino ai ragazzi, presso le librerie Giunti di Firenze e Prato.

MAGGIO BIMBI ritorna con quattro appuntamenti, ogni sabato, come l’anno scorso dedicati ai quattro settori teatrali: dai laboratori di scenografia (L’universo dietro le quinte, Nuovi viaggi del Piccolo Principe, a cura della compagnia Armonie Migranti presso i laboratori di scenografia alle Cascine, sabato 5 maggio ore 11.00, 16.30 e sabato 12 maggio ore 11.00, 16.30) al Coro del Maggio Musicale Fiorentino (Paolofischio che dietro le correva, una fiaba musicale di Roberto Piumini, musica Andrea Basevi, con il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, maestro del Coro Piero Monti, una commissione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino – Prima assoluta, Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze sabato 26 maggio ore 16.30), all’Orchestra (Sogno di una notte di mezza estate, con musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy, testo e narrazione di Francesco Micheli, Nuovo Teatro dell’Opera di Firenze, Sabato 2 giugno ore 16.30), al Corpo di Ballo, che quest’anno, ispirandosi all’omonimo film, si avvarrà nuovamente di Emiliano Palmieri (La fabbrica del cioccolato, con coreografia di Francesco Ventriglia, musica originale Emiliano Palmieri ed i danzatori di MaggioDanza, prima assoluta, Teatro Comunale Sabato 9 giugno ore 16.30).
Ma le iniziative didattiche non finiscono qui, continuano con due progetti legati a MAGGIO SCUOLE (La favolosa storia del Cavaliere della rosa al Teatro Comunale, venerdì 18 e sabato 19 maggio e Musica di tutti i giorni/ Acustica, presso la Limonaia di Villa Strozzi), ed ancora con Prove aperte e Question Time, grande novità di questa edizione del festival, insieme al workshop già menzionato, La costruzione di un’opera lirica.

L’offerta didattica è dunque più ampia e propone diversi percorsi formativi da 2 a 30 anni, con la MAGGIO CARD appunto estesa agli under 30. Inoltre è stata ideata la formula di abbonamento Maggio Bimbi +, dedicata ai genitori che accompagnano i bambini a teatro.

Non poteva mancare MAGGIO PAROLE, due appuntamenti al Piccolo Teatro dedicate alle narrazioni: Vespucci L’impresa italiana nel nuovo mondo, con la partecipazione di Alessio Boni, celebre volto televisivo di tante fiction e del Globensemble, da un’idea di Costanza Savarese e Andrea Oliva, testo Alessandro Zambrini, musiche originali e rielaborazioni Furio Valitutti con musiche di Gioachino Rossini, Giacomo Puccini, George Gershwin, Heitor Villa-Lobos, Astor Piazzolla, Antonín Dvorák, Arturo Márquez, in prima assoluta, sabato 12 maggio; Lo specchio di Borges con Massimiliano Finazzer Flory e Francesco Furlanich alla fisarmonica, musiche di Astor Piazzolla, per la regia Massimiliano Finazzer Flory, venerdì 1 giugno.

Ed ancora MAGGIO INCONTRI, che dopo la lectio magistralis del 4 maggio, annovera due presentazioni per il pubblico, la prima a cura di Leonetta Bentivoglio e Enzo Restagno all’ Auditorium al Duomo, giovedì 24 maggio alle ore 17.00, per introdurre Bartók, il dittico in scena a partire dal 31 maggio al Teatro Comunale, la seconda, con interventi di Lella Ravasi Bellocchio e Maria Teresa Colonna per presentare il film muto Geheimnisse einer Seele (I misteri di un’anima) di Georg Wilhelm Pabst, e menzionare un tema caro alla Mitteleuropa, Vienna e la psicoanalisi, venerdì 25 maggio, sempre alle ore 17.00, a Palazzo Strozzi, Gabinetto Vieusseux Sala Ferri.

Un modo ideale per vivere il Maggio Musicale Fiorentino è affittare un appartamento a Firenze o una villa con piscina sulle colline fiorentine, magari anche a Fiesole o a San Casciano val di Pesa.

Vacavilla offre appartamenti e ville di lusso per vacanze settimanali o per periodi più brevi.

http://www.vacavilla.com

http://www.vacavilla.com/it/destinazioni/firenze-e-dintorni.html

 

Americans in Florence. Sargent and the American Impressionists

24 Feb

The exhibition stars the 3 March and it will be opened until the 15 July 2012. It is organised by the Fondazione Palazzo Strozzi, and curated by Francesca Bardazzi and Carlo Sisi. This year, exactly 500 years since the death of Amerigo Vespucci, Florence will celebrate this event with the “Americans in Florence. Sargent and the American Impressionists” exhibition, with the target to remark the strong ties linking the Old World and the New, and the cosmopolitan ambiance that bound Florence to the New World for ever, transmitting European culture and sophistication to America.
The exhibition wishes  to explore the American impressionists’ relationship with Italy, particularly with Florence, in the years between the end of the 19th and  the beginning of the 20th centuries.
There was a strong increase in the number of American artists travelling to Europe after the Civil War.
The trend continued on into the beginning og 20th century. Many painters came to Paris and in other French Regions. Some others went to Germany, to Holland, England, and to Spain.
Of course, Italy was anyway a very strong pole of attraction for the majority of them. Florence, Rome and Venice  had been at the main destinations of the Grand tour, and had become legendary for all those eager to study the art of the past.
After the recent exhibitions in France and England which explored these American artists’ relationship with those two countries, this exhibition will be hosting the work of American painters, part of the Impressionism vogue and spent time in Italy.
The “American in Florence. Sargent ….” exhibition contains works by: Winslow Homer, William Morris Hunt, John La Farge and Thomas Eakins.
These will be followed by the great forerunners, artists such as John Singer Sargent, Mary Cassatt and James Abbott McNeill Whistler, who could boast of strong cosmopolitan leanings.
The main part of the exhibition will comprise works by artists of remarkable quality who spent time in Florence and who deserve to be better known. Their number includes members of the American impressionist group known as the Ten American Painters: William Merrit Chase, John Henry Twachman and Frederick Childe Hassam. Franck Duveneck also played an important role in fostering relations between American and local artists by putting together the “Duveneck boys“, a group that included his wife Elisabeth Boott and the painter Joseph Rodefer De Camp.
The Americans in Florence lived  in close contact with their scholar, collector, writer and art critic compatriots in the city, with some of whom they had previously had dealings in America: Gertrude Stein, Mabel Dodge, Bernard Berenson, Henry and William James, Egisto Fabbri and his sisters Ernestine, a painter, and Cora, a poet, Mabel Hooper La Farge, Bancel La Farge, Charles Loeser and Edith Wharton. Though tending not to mix with the local population, these American colonies in Italy learnt the lesson of the most up-to-date Italian painting of the day – in Florence it is worth highlighting the importance of the Macchiaioli – and had a certain impact on Italian artists and thinkers, introducing sophisticated and cosmopolitan lifestyles and adopting a more relaxed attitude towards women.
The exhibition will include high quality female portraits in which women symbolise the modern American nation: young girls, adolescents and even children, often dressed in white, personify the purity and hopes of an entire nation. The female portrait theme provides a link with the activity of American women painters, who were far more emancipated than their French and European counterparts. The more enterprising among them came to Europe and contributed to the cultural osmosis between their country and the Old World, a shining example of this trend being Mary Cassatt. Painting for women was considered little more than a passtime in Europe. Women painters in America were allowed to frequent the academies on an equal footing with their male countparts, while in Paris they had no option but to enrol in private schools for a long time yet.
More information about the exhibition contact: Ph. + 39 055 2645155; to Buy Tickets on line
If you wish to visit Florence, rent a beautiful and luxury apartment in the centre of Florence, or a Villa with pool in Florence countryside. A self catering vacation home is good way for your holidays. It is a “like living there” way to explore a city as Florence and Tuscany.
Vacavilla is a tailor made rental agency, offering villas, country houses, and apartments with pools in the Tuscany countryside and apartments in the old town of Florence.
info@vacavilla.com
Telephone: +39 0577 1656690
Fax: +39 0577 1656675

La Maison Valentino sfila a Pitti Uomo 2012, ispirandosi a Marcello Mastroianni

14 Jan

La maison Valentino, con un omaggio alla couture e al cinema italiano, torna a sfilare a Firenze, dove iniziò la sua storia nel 1962.

Nel 1952 il made in Italy nacque nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, dove un gruppo di pionieri mostrarono le loro creazioni ai buyers americani invitati dal marchese Giovan Battista Giorgini. Questa sera l’haute couture di Valentino, torna a sfilare nel bellissimo Palazzo Corsini sul lungarno di Firenze, in un’atmosfera magica, per legare il passato al presente e proiettarsi nel futuro.

I due direttori creativi Maria Grazie Chiuri e Pierpaolo Piccioli si sono ispirati all’eleganza di Marcello Mastroianni, portando in passerella un uomo “elegante per se stesso”, come raccontano loro stessi con una mascolinità contemporanea, mai rigida o impostata ma piuttosto naturale e sciolta.

Sfilano giacche e blazer che si rifanno ai volumi e alle linee degli anni ’60. La fodera interna viene sostituita dal crine termosaldato. Tutto e’ leggero, elegante ma allo stesso tempo rigoroso. I pantaloni sono stretti, con  una pince,  corti alla caviglia. Le camicie bianche presentate con cravatte sottili, (di 4 cm di larghezza) e  bicolore.

Forme precise,  capispalla dai profili netti, messi in evidenza dai colori: grigio sasso, blu, grigio sasso, nero, beige, verde bosco, red black. Il borsello nero a più scomparti con porta i-Pad, in pelle morbida e opaca è un accessorio indispensabile. Occhiali da sole di metallo smaltato e  scarpe stringate, essenziali e allungate.

Nel corso della sfilata, che si svolge in diverse sale di Palazzo Corsini,  scorreranno su alcuni megaschermi le immagini del grande cinema in bianco e nero.

Per partecipare a Pitti Uomo e alle altre manifestazioni ed eventi che si svolgono a Firenze, affittate un appartamento e vivete Firenze come fanno i fiorentini. Appartamenti di charme, in palazzi storici, nel centro città, arredati con gusto. Prenotate con http://www.vacavilla.com l’appartamento che fa per voi. Vacavilla propone affitti settimanali o per brevi periodi, telefonate o inviate una mail a info@vacavilla.com, potrete approfittare di promozioni speciali.

Per i vostri soggiorni a Firenze, prenotate con Vacavilla.

http://www.vacavilla.com